Menu
Biscotti / Ricette dolci

Biscotti occhi di bue

Biscotti occhi di bue

Questi biscotti sono un’ottima scusa per dare inizio alle marmellate che io amo tanto fare…
Ti consiglio una pasta frolla fragrante e senza lievito,  in modo che la dimensione dei biscotti rimarrà esattemente la stessa al termine della cottura.

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • 200 gr. Burro a temperatura ambiente
  • 400 gr. Farina
  • 200 gr. Zucchero
  • 1 Uovo e 1 tuorlo
  • La scorza grattugiata di 1 limone
  • Vanillina
  • 1 Pizzico di sale
  • Confettura di fichi e mandorle
  • Confettura di albicocche

*Per la farcia dei biscotti puoi scegliere marmellate o creme

occhi di bue

Procedimento

  1. Disponi la farina a fontana sul piano di lavoro, aggiungi lo zucchero, il burro tagliato a pezzetti, il tuorlo e l’uovo, la scorza di limone, la vanillina e un pizzico di sale. Impasta rapidamente con le mani, evitando di scaldare l’impasto (nel caso sciacqua le mani con acqua fredda).
  2. Con l’impasto ottenuto forma una palla, spolverizzala di farina e riponila in frigo ricoperta di pellicola trasparente, per almeno 30minuti.
  3. Stendi la pasta frolla alta circa 0,5 mm. Con l’aiuto di un coppapasta o formine per biscotti ricava dei dischi, la dimensione classica degli occhi di bue è di circa 10 cm di diametro, ma puoi realizzarli della dimensione che più prefersci. Disponi i dischi di pasta frolla su una teglia rivestita di carta forno e solo dopo averli posizionati ritaglia per alcuni la parte centrale con un altro coppapasta dal diametro più piccolo.
  4. Inforna i biscotti nel forno precedentemente preriscaldato a 180° per circa 10/15 minuti, sforna appena risulteranno dorati.
  5. Farcisci i biscotti, quelli che saranno la base degli occhi di bue, con un cucchiaio adagia un’abbondante quantità di confettura o crema al centro e completa appoggiando con una leggera pressione gli altri biscotti bucati al centro, spolverizza con zucchero a velo.

occhi di bue

About Author

Benvenuto nel mio blog... che piacere averti qui! Io sono Sara, nata nella splendida Firenze, città d'arte e per me anche grande fonte di ispirazione. Nel 2014 ho creato Pandiramerino, (nome di una famosa ricetta toscana) per raggruppare le mie ricette preferite e condividerle con chi avesse voglia di leggerle. Con il blog riesco ad unire le mie più grandi passioni: cucina, creatività e fotografia.

3 Comments

  • zia Consu
    9 Luglio 2015 at 3:13 PM

    Sono davvero stupendi e quella frolla deve essere la fine del mondo, così friabile e golosa. Complimenti 🙂

    Reply
    • pandiramerino
      9 Luglio 2015 at 3:22 PM

      Ciao zia Consu, si la pastafrolla è venuta davvero molto friabile! Grazie! Non sono riuscita a pubblicare le confetture, ma presto lo farò 😉

      Reply
  • Silva Avanzi Rigobello
    11 Luglio 2015 at 9:05 PM

    Concordo: MAI il lievito nella VERA pastafrolla!

    Reply

Rispondi